venerdì 12 febbraio 2016

Dalla cucina della Cuoca Marzolina...ricette per un week end piovoso


Buongiorno care amiche...si avvicina il week end, e, a quanto dicono le previsioni qui in Lombardia, sarà piovoso e freddo. 

E allora che fare? Si potrebbe stare a letto, impegni famigliari permettendo, magari leggendo un libro o guardando un film, sentendo musica...oppure (molto più piacevolmente)  scambiandosi coccole con i propri cari...

Se però tutta questa piacevolezza vi stimola la fame...eccomi qui,
direttamente dalla mia cucina, per proporvi qualche suggerimento ...


Cominciamo con qualche piatto rapido ma gustoso...


Che ne dite di questi spaghettini con zucchine, guanciale croccante di Cinta Senese (si trova ...si trova...) sfumato al Chianti e pecorino fresco di Pienza?


Oppure questa quiche con pomodori rossi? Una cornice croccante ed un ripieno morbido e profumato!

Ricetta

 Un rotolo di pasta brisée
4/5 pomodori  rossi,  sodi e con la polpa consistente
150 g di pecorino dolce grattugiato a julienne

2 uova
Sale
Olio
 250 ml di panna liquida fresca
Qualche foglia di  basilico

Lavare i pomodori e tagliarli a fette abbastanza spesse, posizionarli su un foglio di carta cucina per asciugare l’acqua in eccesso e  accendete il forno a 180°.
Prendete i pomodori ben asciutti, metteteli sulla carta forno e lasciateli cuocere per una decina di minuti.
Nel  frattempo montate le uova con la panna, aggiungete il pecorino dolce, un pizzico di sale e qualche fogliolina di basilico.
Togliete i pomodori dal forno senza spegnerlo e aumentate i gradi a 200.
 Fate raffreddare i  pomodori e posizionateli sulla pasta brisée che avrete precedentemente steso su una pirofila.
Versare il composto di uova e formaggio sopra i pomodori, aggiungete un filo d'olio e infornate  a 200° finchè si forma sopra una crosticina dorata.

Semplice, profumata e buonissima!


E questi spaghettini tiepidi con olive e vinaigrette di lime e menta? Troppo estivi? ...forse si, ma sono tanto buoni!!



Se invece volete farvi avvolgere dal calore profumato della vostra cucina e avete tempo a disposizione....
Perchè non preparare una buonissima ribollita?

http://www.profumincucina.com/2010/01/la-ribollita.html


Certo che qualunque cosa preparerete, il dolce non potrà mancare no?

Strati di crema al limone, savoiardi, yogurt bianco, gocce di cioccolato fondente, mousse di fragoline di bosco e lamponi, con guarnizione di panna montata, mirtilli e granella di nocciole. Altamente dietetica. Giuro.

In alternativa...

Tarte Tatin tradizionale "quella vera"....Per intenderci, quella inventata dalle sorelle Tatin con la pasta brisèe (si scrive così?)

Ricetta

La Tarte tatin è un classico dolce della tradizione francese nato all'inizio del secolo grazie a Stephanie Tatin.
In realtà sembra che, come di solito accade, questa buonissima torta sia nata a causa (sarebbe meglio dire per merito) di uno sbaglio.
La leggenda narra che, un giorno in cui il ristorante era pieno di cacciatori che aspettavano di poter pranzare, Stephanie si accorse di non aver preparato la sua torta di mele; senza farsi prendere dal panico corse in cucina, imburrò e cosparse di zucchero una tortiera, ci mise dentro le mele e la infornò. Solo dopo si rese conto di non aver foderato la tortiera con la pasta brisè! Ancora una volta Stephanie prese in pugno la situazione, ricoprì la tortiera con un solo strato di pasta e rimise tutto in forno. La storia finisce, naturalmente, con il lieto fine: infatti terminata la cottura, Stephanie rovesciò la torta su un piatto e la portò in sala dove fu letteralmente divorata. Era nata così la tarte tatin.



Ingredienti
250 gr. circa di pasta brisée (se non volete farla voi va bene anche quella già pronta)
8 mele renette o mele golden delicious
6 noci di burro (circa 100 gr.)
200 gr. di zucchero

1 pizzico di cannella (facoltativo)
gelato alla crema o fiordilatte o panna liquida


Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a spicchi non troppo sottili Sciogliete il burro nella pirofila che userete per la torta, unitevi lo zucchero e lasciatelo caramellare fino a quando diventerà di un bel colore nocciola chiaro, dopodichè sistematevi gli spicchi di mela. Terminato il primo giro, continuate con un altro strato di mele pressandole bene per non lasciare spazi vuoti. Lasciate cuocere a fuoco basso finchè si saranno ammorbidite e caramellate anch'esse.
Spegnete il fuoco, lasciate intiepidire e stendete la pasta brisè che avrete tagliato di un diametro leggermente superiore di quello della tortiera, adagiatela sulle mele facendola ben aderire a quest'ultime e rimboccate il bordo verso il basso.
Bucherellate la superficie con una forchetta e infornate per circa 30 minuti.
Quando sarà cotta, estraetela dal forno e capovolgetela ancora calda, facendo attenzione a non romperla, sul piatto di portata. Questa operazione è necessario che si faccia a torta calda, per evitare che lo zucchero rapprendendosi, si attacchi alla pirofila.
Spolverizzate leggermente di cannella se vi piace, (io la preferisco al naturale)
e servitela calda accompagnata da una pallina di gelato alla crema o fiordilatte o della panna liquida.


Per ora mi fermo qui. Ma resto a vostra disposizione se vorrete le ricette!
Vi auguro, qualunque cosa facciate, 
un sereno week end!

Alessandra


7 commenti:

  1. eccomi qui a commentare il tuo post ,tutto molto interessante,anch'io quando piove o nevica adoro cucinare e panificare ,quindi sono molto interessata alla tua quiche ai pomodori rossi e alla tarte tatin,grazie e buon week end a te e famiglia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella...scrivo sotto la fotografia la ricetta della Tarte e della quiche ai pomodori rossi.Scusami...purtroppo ti rispondo in ritardo...Ti abbraccio!

      Elimina
  2. Tutte cose buonissime.... siccome ho finito le zucchine nel congelatore,scelgo la ribollita e la tarte tatin. "Brisée"con l'accento dall'altra parte ;) Buon WE . Sabine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Grazie Sabine! Mamma mia questi accenti francesi li sbaglio sempre! Sotto l'immagine ho pubblicato la ricetta della Tarte Tatin...e per la ribollita ti segnalo il link di Aurelia Bartoletti (Profumi in cucina) Io l'ho cucinata esattamente come suggerisce lei ed è eccellente!

    RispondiElimina
  4. Ciao, i weekend piovosi non mancano... e mi sembra tutto delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma finiranno vero? Ora si esagera! Ti ringazio per il complimento...questi piatti sono davvero deliziosi! Ciao!

      Elimina